Sotto il campanile di S.Andrea, a Chioggia, con il mare a due passi, si è svolta la quarta serata di “Tesori tra le Mura, sulle tavole di tutti i giorni”, la rassegna tesa a valorizzare le risorse agroalimentari ed enogastronomiche del territorio montagnanese.

Sotto il campanile di S.Andrea, a Chioggia, con il mare a due passi, si è svolta la quarta serata di “Tesori tra le Mura, sulle tavole di tutti i giorni”, la rassegna tesa a valorizzare le risorse agroalimentari ed enogastronomiche del territorio montagnanese. L’evento, organizzato da Coop.Services con la partecipazione della Camera di Commercio di Padova, il patrocinio del Comune di Montagnana e le collaborazioni del Prosciuttificio Brianza, Consorzio Vini doc di Merlara, della O.P. Camposole Frutta Bio, Crediveneto, ed EuroColtivatori Veneto, è stato ospitato all’interno del ristorante “El Gato”. Questa volta i protagonisti del Montagnanese, prosciutti, asparagi e fragole, e i vini di Merlara, sono stati abbinati con i pesci freschissimi dell’Adriatico, provenienti dai mercati del pesce di Chioggia.

E’ proprio la cucina il “cuore” de “Il Gato”, dove si lavora per trasformare i semplici prodotti montagnanesi in elaborate prelibatezze. Dopo il grande aperitivo all’aperto dove spunta in bella evidenza la mazzancolla sfumata al vino bianco avvolta a spirale su culatella di Montagnana e crostini di pane, segue una vellutata di asparago viola con quadrotto di pesce in panure di pistacchio. Fragole protagoniste nel primo piatto, nel risotto di fragole con tartara di branzino al vapore su vinaegrate di fragole e lime. Le stagioni pazze non hanno agevolato il lavoro delle aziende coinvolte, ma nonostante tutto i prodotti presentati sulle tavole del “Gato” rimangono prodotti di altissima qualità.

Sempre la frutta bio è protagonista nel secondo piatto, assieme allo scorfano, nel filetto marinato ai profumi di campo con purea di ciliegie e patate, per chiudere con un tortino di frutta con salsa di fragole all’aceto balsamico. Il tutto sempre seguito dai vini della cantina di Merlara: gli antipasti con il Prosecco Doc Spumante Extra Dry, il primo accompagnato dal Malvasia Merlara Doc 2012, il secondo col Rosso Merlara Doc 2012 e, in chiusura, il Marzemino Merlara Doc Frizzante ad accompagnare il dolce. Maggio è stato un mese molto importante per la Cantina di Merlara, chiusosi al meglio proprio con la serata dei “Tesori tra le Mura”.

A chiusura della serata, non poteva mancare il saluto della padrona di casa, Karen Bissacco, del Presidente di Coop.Services Terenzio Zanini, promotore dell’iniziativa, ed i saluti di Vasco Franceschi di O.P. Camposole, Piero De Battisti del Salumificio Brianza, e di Luigino De Togni del Consorzio di tutela Vini Merlara Doc Il tour itinerante di “Tesori tra le Mura, sulle tavole di tutti i giorni” tornerà nella città murata sul finire dell’estate con la cena di gala conclusiva presso l’Istituto Professionale Alberghiero.

COMMENTI

Lascia il tuo commento