A ridosso del Delta del Po veneto, dove il sole ogni sera sembra toccare il mare, si trova l'Osteria Arcadia.

A ridosso del Delta del Po veneto, dove il sole ogni sera sembra toccare il mare, si trova l’Osteria Arcadia. Una storia giovane, ma con le radici che affondano nella tradizione degli allevatori di cozze del Delta. Ed è proprio qui che la tradizione culinaria del Delta incontra la tradizione Montagnanese nella terza delle serate dedicate ai “Tesori tra le Mura, sulle tavole di tutti i giorni”, la rassegna enogastronomica dedicata alle eccellenze del Montagnanese.

Un menu semplice e raffinato quello servito sulle tavole di Arcadia, in abbinamento ai prodotti del Montagnanese: una trasferta al di fuori delle solite zone, a più di 100 km dal luogo d’origine del Prosciutto Veneto Berico Euganeo DOP del Prosciuttificio Brianza, dalla frutta e verdura Bio di Vasco Franceschi. L’abbinamento riuscito con i prodotti del Montagnanese e del Delta del Po veneto è anche stavolta accompagnato dalla selezione dei vini della Cantina di Merlara. La signora Arcadia e la sua famiglia si sono sbizzarriti nel creare un menu che potesse dare risalto ai prodotti presentati stasera, creando insoliti gemellaggi.

Immancabile il saluto del presidente di Coop.Services, Terenzio Zanini, che ha reso possibile l’iniziativa in collaborazione con la Camera di Commercio di Padova e l’Agci Veneto. A sostegno della serata l’amministrazione Comunale di Montagnana, il Consorzio di Tutela vini Merlara Doc, Crediveneto, ed EuroColtivatori Veneto. L’ultima serata di “Tesori tra le Mura, sulle tavole di tutti i giorni” si svolgerà il 6 giugno a Chioggia, con la serata di gala, a settembre, presso l’Istituto Professionale Alberghiero di Montagnana.

COMMENTI

Lascia il tuo commento